Ricevi le ultime recensioni e guide tecnologiche per la casa intelligente. Ti aiuteremo ad acquistare, connetterti e utilizzare Alexa (o Google Assistant) e alcuni dei marchi più noti di oggi per creare lo spazio abitativo perfetto con una suite completa di funzionalità intelligenti!

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

566

Buono come Apple HomeKit, che offre sia il controllo vocale che una potente automazione, il sistema è piuttosto limitato quando si tratta di supporto hardware. Ad esempio, non troverai alcun supporto Nest o Ring per la piattaforma e la compatibilità con altri grandi marchi come Arlo, Sonos e molti altri è limitata.

È qui che entra in gioco Homebridge.

In grado di funzionare praticamente su qualsiasi computer, Homebridge è, come suggerisce il nome, un ponte tra HomeKit e altri dispositivi domestici intelligenti. Un server NodeJS leggero che emula l'API HomeKit di iOS, Homebridge è un software open source che fornisce il supporto che manca alla piattaforma. Non è in alcun modo affiliato con Apple e, come tutti i software open source, installalo a tuo rischio e pericolo.

Può essere un po' complicato da installare ed eseguire, ma qui ti guideremo attraverso l'installazione iniziale. Ti mostreremo come configurare il sistema e come aggiungere dispositivi e metterti in funzione.

Su quale computer devo eseguire Homebridge?

Homebridge funziona con Windows, macOS, Linux e Raspberry Pi. La cosa più importante è che qualunque dispositivo su cui lo installi, deve essere sempre acceso per funzionare. Per questo motivo, ha senso installarlo su un Raspberry Pi, poiché il piccolo computer ha bisogno di poca energia per funzionare.

Vale la pena leggere le istruzioni di installazione di Raspberry Pi su Homebridge Wiki per installare i componenti iniziali richiesti, prima di tornare alla pagina GitHub di Homebridge per le istruzioni di installazione di Homebridge.

Se non hai un Raspberry Pi e vuoi solo provare il sistema su un diverso tipo di computer, devi prima scaricare e installare l'ultima versione di Node.js, disponibile per Windows, Mac e Linux.

Quando esegui per la prima volta il tuo Raspberry Pi, eseguirà una versione obsoleta di Node.js e il gestore di pacchetti NPM. Dovrai aggiornare entrambi per installare ed eseguire Homebridge.

Innanzitutto, devi digitare questi due comandi per aggiornare l'elenco dei pacchetti.

sudo apt update
sudo apt full-upgrade

Successivamente, dobbiamo dire al Pi di ottenere l'ultima versione di Node.js, cosa che facciamo aggiungendo il repository corrente con questo comando:

curl -sL https://deb.nodesource.com/setup_15.x | sudo -E bash -

Quindi, sei pronto per l'aggiornamento ai tuoi nuovi pacchetti, quindi digita i seguenti comandi (digita Y quando richiesto):

sudo apt install nodejs
sudo apt install npm

Una volta installato, segui i passaggi sulla pagina GitHub di Homebridge per scaricare e installare Homebridge. È necessario utilizzare la seguente riga di comando da una finestra di terminale durante l'installazione:

npm install -g --unsafe-perm homebridge
sudo npm install -g --unsafe-perm homebridge

Una volta completato, sei pronto e Homebridge è installato sul tuo computer. Puoi eseguirlo utilizzando il prompt dei comandi e digitando "homebridge".

Vedrai un codice QR sullo schermo, insieme a un messaggio che ti dice che non c'è nessun file config.json e che non hai nessun plugin. Per ora, esci da Homebridge andando alla sua finestra Terminale e premi CTRL+C (Apple+C su Mac).

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Ora c'è un'interfaccia web che semplifica la gestione di Homebridge. Per installarlo, apri il prompt dei comandi e digita:

sudo npm install -g --unsafe-perm homebridge homebridge-config-ui-x

Successivamente, vogliamo installare Homebridge come servizio in modo che si avvii all'avvio del computer. Puoi farlo con questo comando:

sudo hb-service install --user homebridge

Una volta fatto, puoi vedere sullo schermo l'indirizzo IP del tuo computer e l'indirizzo del portale di gestione del server web. Vale la pena dare al tuo computer Homebridge un indirizzo IP fisso, che è più semplice se utilizzi la funzione di prenotazione DHCP del tuo router.

Prendi l'indirizzo completo del tuo server Homebridge e incollalo in un browser (sarà qualcosa del tipo, http://192.168.0.61:8581 ). Il nome utente e la password predefiniti sono entrambi ‘admin'.

Quando accedi, vedrai tutte le informazioni sul tuo server, incluso il codice QR per aggiungerlo a Apple Home.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Installare plugin e configurare Homebridge

Quando utilizzi il metodo di installazione sopra, Homebridge verrà installato con un file di configurazione predefinito, quindi non è più necessario crearne uno. Inoltre, l'utilizzo dell'interfaccia Web aggiorna automaticamente il file Config, quindi non è più necessario modificarlo manualmente. Tuttavia, è utile sapere cosa dovrebbe esserci nel file, per ogni evenienza. Quello che segue è come configurare manualmente il server, ma puoi saltare alla sezione Aggiunta di plug-in Homebridge di seguito per il percorso più semplice. Oltre alle istruzioni riportate di seguito, è possibile trovare il file Config nell'interfaccia Web, facendo clic su Config.

Con Brackets, puoi creare un nuovo file dal menu File > Nuovo. Vai su Salva, quindi devi dare al file il nome giusto e metterlo nella directory giusta.

Per Windows, è necessario digitare il seguente nome di directory nella finestra di dialogo di salvataggio:

c:users.homebridge.

Per gli utenti Mac, nella finestra di dialogo di salvataggio premi Apple+Maiusc+G, quindi digita:

~/.homebridge.

Per entrambi, inserisci il nome del file come config.json.

Con Brackets, il tuo file config.json è sempre disponibile quando apri l'applicazione, quindi per aggiornamenti futuri puoi selezionare il file, inserire il testo che ti serve e fare clic su Salva.

Ora puoi iniziare ad aggiungere le informazioni di cui hai bisogno. Innanzitutto, hai bisogno di una configurazione di base, come questa:

{
  "bridge": {
    "name": "Homebridge",
    "username": "CC:22:3D:E3:CE:30",
    "port": 51826,
    "pin": "031-45-154"
  },
  "description": "My Homebridge server.",
  "ports": {
    "start": 52100,
    "end": 52150,
    "comment": "This section is used to control the range of ports that separate accessories should bind to."
  }
}

Puoi modificare il nome utente e il pin, ma devi mantenere la stessa formattazione e lunghezza.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Aggiunta di plugin Homebridge

Dall'interfaccia web, puoi gestire i tuoi plug-in Homebridge, che ti danno il controllo sui dispositivi che normalmente non hanno il supporto Homebridge.

Per aggiungere un nuovo plugin, fai clic su Plugin e cerca quello che desideri. Spesso avrai più scelte, ma scegli quella che dice "Verificato" e fai clic sul link Installa.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Apparirà una finestra pop-up che mostra l'avanzamento dell'installazione. Quando un plug-in viene completato, otterrai una nuova finestra con le opzioni di configurazione. In molti casi, come con Ring, tutto ciò che devi fare è accedere al tuo account e vengono visualizzati i dispositivi supportati.

Una volta collegato, puoi fare clic sul pulsante Impostazioni per visualizzare le opzioni e la configurazione opzionale. Con Ring, ad esempio, i campanelli possono apparire come pulsanti che possono attivare eventi; questo probabilmente non è molto utile, quindi puoi semplicemente nasconderli alla vista.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Alcuni plugin sono più complicati da configurare e richiedono passaggi aggiuntivi, come SmartThings. Dopo aver installato questo plug-in, vedrai un lungo elenco di campi obbligatori che devi inserire, ma pochissimo aiuto.

Se trovi qualcosa di confuso, vale la pena controllare il sito Web ufficiale di Homebridge per le istruzioni di installazione del plug-in: cerca il plug-in che desideri e leggi le istruzioni.

SmartThings, ad esempio, richiede del lavoro da svolgere in SmartThings stesso, come spiegano le istruzioni di installazione di Homebridge SmartThings.

In questo caso, ignora le istruzioni sull'utilizzo dell'app SmartThings Classic (questa è stata interrotta), ma usa la nuova app SmartThings e troverai l'app Homebridge sotto Smart Apps: devi selezionare quali dispositivi saranno disponibili per HomeKit seguendo le istruzioni sullo schermo e troverai i dettagli necessari per configurare il plug-in sotto l'opzione Render the platform data.

Verdetto: recensione dell'hub Aeotec SmartThings

Questo ti dà un file di configurazione che puoi copiare e incollare nel file di configurazione di Homebridge. Tuttavia, puoi semplicemente copiare e incollare le informazioni da questo file direttamente nei campi della pagina Plugin nell'interfaccia web di Homebridge.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Puoi continuare ad aggiungere plug-in allo stesso modo, costruendo tutti i tuoi dispositivi connessi.

Aggiunta di Homebridge al telefono

Con la tua configurazione funzionante, apri l'app Home sul tuo dispositivo iOS. Quindi seleziona "+" e seleziona Aggiungi accessorio. Tocca Non ho un codice o Impossibile scansionare, quindi seleziona il tuo computer Homebridge nella pagina successiva.

Ti verrà detto che si tratta di un accessorio non certificato, ma seleziona Aggiungi comunque. Inserisci manualmente il codice di configurazione di HomeKit (il PIN principale nel file di configurazione). Ora, i tuoi dispositivi Homebridge verranno trovati e aggiunti a Home, ma non sorprenderti se ce ne sono più di quanto pensi.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Ad esempio, con i termostati Nest, ottieni un interruttore che attiva o disattiva la modalità Eco, il controllo principale del termostato e un interruttore che imposta se sei a casa o meno.

Tutti i dispositivi che aggiungi appariranno mentre il tuo server Homebridge è in esecuzione.

Guida Homebridge: come rendere tutto compatibile con HomeKit

Una volta che i tuoi dispositivi sono in HomeKit, appariranno per impostazione predefinita nella stanza in cui hai aggiunto l'hub. Puoi spostare i dispositivi in ​​qualsiasi stanza e controllarli come qualsiasi altro dispositivo HomeKit.

Puoi anche usarli nelle automazioni e nelle scene di HomeKit, mescolando e abbinando con i dispositivi HomeKit nativi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More