...
Ricevi le ultime recensioni e guide tecnologiche per la casa intelligente. Ti aiuteremo ad acquistare, connetterti e utilizzare Alexa (o Google Assistant) e alcuni dei marchi più noti di oggi per creare lo spazio abitativo perfetto con una suite completa di funzionalità intelligenti!

Lo scontro tra Google e Amazon su Echo Show è un duro avvertimento per la futura casa intelligente

11

L' Amazon Echo Show ha appena ricevuto una nuova fantastica funzionalità: niente più video di YouTube. Un litigio tra Google e Amazon si è concluso con il supporto di YouTube ritirato dal dispositivo smart home, abolendo il più grande vantaggio di avere un display.

Ora, quando provo a chiedergli di riprodurre qualsiasi cosa su YouTube, Alexa mi dice "Attualmente, Google non supporta YouTube su Echo Show". Questo è stato notato per la prima volta da The Verge, che ha ricevuto una dichiarazione da Amazon che confermava che era stato Google a staccare la spina.

"Google ha apportato una modifica oggi intorno alle 15:00. YouTube era disponibile per i nostri clienti condivisi su Echo Show", ha affermato. "A partire da questo pomeriggio, Google ha scelto di non rendere più disponibile YouTube su Echo Show, senza spiegazioni e senza notifica ai clienti. Non vi è alcun motivo tecnico per tale decisione, che è deludente e danneggia entrambi i nostri clienti".

Si è scoperto che c'era un motivo tecnico: a Google non piaceva il fatto che Amazon non offrisse agli utenti l'esperienza completa di YouTube, con cose come la riproduzione automatica e consigli non funzionalità su Echo Show.

E indovina cosa? Perdiamo tutti di conseguenza. Le uniche persone coinvolte in questa rissa tra Google e Amazon sono gli utenti, che ora hanno una casella di circa un terzo meno utile rispetto a poche ore fa (YouTube è senza dubbio la mia funzione Show più utilizzata. Questo e gli incredibili titoli Amazon serve – vedi sopra).

Si spera che i due risolvano le cose e facciano ripartire YouTube, ma la casa intelligente non può essere il campo di battaglia per combattimenti come questi. Man mano che l'industria della casa intelligente cresce, le nostre case avranno più prodotti di intreccio di diverse aziende che dovranno lavorare l'uno con l'altro, non contro l'altro.

E se un giorno Apple decidesse di smettere di supportare i blocchi di agosto? O se SmartThings non funzionerà più con le luci Philips Hue? Non sto dicendo che ci sia alcuna probabilità che queste cose accadano, ma una società che stacca la spina potrebbe avere conseguenze seriamente frustranti per gli utenti.

Scelte migliori: le migliori telecamere di sicurezza per la casa intelligente

Anche questo non vuol dire che Amazon sia l'archetipo dell'abbraccio della concorrenza; Amazon Prime non ha ancora il supporto di Google Cast, né Amazon vende il dongle di streaming di Google. Ma in questo caso particolare, sembra quasi di essere puniti.

Google, Amazon, risolvi la tua merda.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More