...
Ricevi le ultime recensioni e guide tecnologiche per la casa intelligente. Ti aiuteremo ad acquistare, connetterti e utilizzare Alexa (o Google Assistant) e alcuni dei marchi più noti di oggi per creare lo spazio abitativo perfetto con una suite completa di funzionalità intelligenti!

Un who’s who del mondo della casa intelligente

8

Se sei nuovo nella casa intelligente, potresti essere interessato a sapere chi sta tirando le fila. Chi decide come agirà il tuo assistente vocale o se il 2018 sarà l'anno in cui gli smart display sostituiranno gli smart speaker solo vocali .

Abbiamo compilato un cast di personaggi per aiutarti a conoscere i volti, le biografie e le prospettive di alcuni degli attori chiave nel gioco della casa intelligente, dai fondatori e amministratori delegati ai designer e ai product manager.

Leggi avanti: L'ascesa del quartiere intelligente

Naturalmente, questo elenco è tutt'altro che esaustivo. Abbiamo incluso dirigenti dei più grandi giganti della tecnologia insieme a capi di piccole aziende di case intelligenti e, in alcuni casi, dirigenti di grandi nomi che hanno deciso di far volare la cooperativa per perseguire la propria visione della casa intelligente. Grida nei commenti se c'è qualcuno che pensi dovrebbe fare la lista.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Jeff Bezos – Amazon

Il CEO di Amazon, Jeffrey Preston Bezos, è una delle persone responsabili dell'avvio dell'attuale ondata di azioni per la casa intelligente con la sua spinta del sito di shopping nell'hardware e in particolare nell'altoparlante intelligente Amazon Echo alimentato da Alexa. Quando guardiamo indietro a questo decennio e consideriamo chi ha dato forma a dove stava andando la tecnologia, in particolare in casa, Bezos sarà lassù con gli Elon Musk del mondo.

Ovviamente ha molti altri progetti collaterali – Whole Foods, il Washington Post, un orologio meccanico da 42 miliardi di dollari – ma Bezos ha recentemente affermato che Alexa sarà al centro dell'attenzione nel 2018, indicando le competenze di Alexa, il kit per la casa intelligente compatibile e i dispositivi con Alexa ha integrato. "Le nostre proiezioni del 2017 per Alexa erano molto ottimistiche e le abbiamo superate di gran lunga. Non vediamo molto spesso sorprese positive di questa portata: aspettatevi che raddoppiamo".

Segui Jeff su @JeffBezos


Un who's who del mondo della casa intelligente

Toni Reid – Amazon

Jeff Bezos è tutt'altro che un one man band quando si tratta di Alexa ed Echo e uno dei talentuosi team che ha lavorato su Alexa dalla "fase alfa" nel 2014 è Toni Reid, vicepresidente dell'esperienza Alexa e dei dispositivi Echo.

Reid ha lavorato per Amazon per quasi 20 anni, ma è il suo lavoro insieme a Rohit Prasad, capo scienziato di Amazon, sull'intelligenza artificiale e Alexa che ha avuto il maggiore impatto sulla casa intelligente come la conosciamo oggi. Negli ultimi mesi, Reid ha parlato di Alexa che va "oltre la casa", dicendo a Forbes: "Dal mio laptop al mio smartwatch al mio tapis roulant, non vedo l'ora di avere Alexa disponibile ovunque".

Guarda un video dell'intervista di Business Insider con Toni Reid.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Tom Taylor – Amazon

Personaggi del calibro di Toni Reid riferiscono a Tom Taylor, che ha assunto la carica di vicepresidente senior di Amazon Alexa nell'estate 2017. Prima di questo post, Taylor ha trascorso la maggior parte dei due decenni come vicepresidente senior per i servizi del venditore di Amazon, ovvero pagamenti, servizio clienti, evasione per il gigantesco sito dello shopping.

Per darti un'idea di dove pensa che si stia dirigendo la voce in casa, ha detto a USA Today, "La nostra visione è che se Alexa è davvero la tua assistente, puoi immaginarla diventare abbastanza intelligente da dire, ‘hai lasciato le luci accese nel seminterrato, vuoi che li spenga?' Quello per noi è dove è veramente (diventa) un assistente intelligente invece di un semplice sostituto di un interruttore".


Un who's who del mondo della casa intelligente

Rick Osterloh – Google

Ora che Nest e la sua elegante linea di termostati, telecamere e sistemi di allarme stanno tornando su Google, c'è l'opportunità di integrare Google Assistant e Nest in un super-ecosistema per competere con Amazon e Apple. E Rick Osterloh è l'uomo incaricato di questa sfida.

È stato vicepresidente senior dell'hardware di Google da quando Mountain View ha deciso di fare sul serio con la creazione di gadget nel 2016. Avanti veloce all'inizio del 2018 e Osterloh è stato impegnato a coinvolgere 2.000 ingegneri di HTC in gran parte, presumiamo, per lavorare su Pixel ma essenzialmente sta ottenendo tutte le sue anatre di fila. Osterloh lavorerà a stretto contatto con Marwan Fawaz, un altro giocatore chiave per la casa intelligente da tenere d'occhio, che rimarrà CEO di Nest.

Segui Rick Osterloh qui.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Isabelle Olsson – Google

La responsabile del design industriale di Google per Home, Wearables e CMF, Isabelle Olsson, è famosa per essere la lead designer degli smartglass Google Glass, ma più recentemente ha avuto un impatto sul linguaggio di design della serie di altoparlanti intelligenti di Google.

Quando abbiamo parlato con Olsson nell'ottobre 2017, ha detto: "La nostra filosofia è che vogliamo davvero essere sullo sfondo. Vogliamo essere utili ed essere presenti; non è il nostro obiettivo essere al centro dell'attenzione". Ci ha anche spiegato come il suo team ha previsto le tavolozze dei materiali con due o tre anni di anticipo, il che significa che Olsson sta attualmente pensando tanto al 2020 quanto al 2017.

Dai un'occhiata a Isabelle su Instagram


Un who's who del mondo della casa intelligente

Lilian Rincon – Google

Lilian Rincon è la direttrice della gestione dei prodotti per Google Assistant ed è stata influente nella direzione presa dall'assistente vocale di Google man mano che si espandeva ai dispositivi domestici intelligenti.

Rincon, che è passata a Google da Skype all'inizio del 2017, lavora anche per promuovere la diversità nella Silicon Valley, comprese le iniziative Women in STEM e sostenitrice di Shine Theory. Parla in modo eloquente di come i pregiudizi, gli interessi e il background delle persone che costruiscono prodotti come gli assistenti di intelligenza artificiale possono avere un impatto sui servizi finiti e sui gadget che utilizziamo.

Segui Lilian su Twitter.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Craig Federighi – Mela

Craig Federighi sarà probabilmente un volto familiare se hai mai visto un keynote di Apple. È diventato SVP dell'ingegneria del software nell'autunno 2017, quindi un altro principiante in termini di impatto sulla casa intelligente finora.

L'attuale mandato di Federighi include iOS, macOS e, soprattutto, Siri, il che significa che potrebbe non essere stato contento della risposta della stampa tecnica alla performance di Siri sul nuovo altoparlante HomePod. Ma se Apple riesce a recuperare il ritardo quando si tratta di controlli domestici intelligenti, con HomeKit, questo sarà l'uomo giusto per farlo. Il suo CV a Cupertino include l'acquisizione di macOS nel 2009 e iOS nel 2012.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Gary Geaves – Mela

Altrove in Apple, il suo direttore senior del design e dell'ingegneria audio sta senza dubbio divertendosi di più con l'accoglienza dell'Apple HomePod. Gary Geaves ha lavorato come capo della ricerca e sviluppo presso Bang & Olufsen prima di entrare in Apple.

In un tour multimediale del laboratorio audio utilizzato da Apple per testare l'audio dell'HomePod, che è una spanna sopra qualsiasi altro altoparlante intelligente, Geaves ha dichiarato: "Pensiamo di aver creato il più grande team di acustica e audio del pianeta. Abbiamo attinto a molti marchi audio e università d'élite. Il motivo per cui volevamo creare quel team era certamente per HomePod, ma anche per raddoppiare l'audio su tutti i prodotti Apple".


Un who's who del mondo della casa intelligente

Jamie Siminoff – Suona

Iniettando un po' di personalità nella scena della casa intelligente, Jamie Siminoff è l'amministratore delegato della startup Ring, che si è fatta un nome con il suo popolare Video Doorbell e progetta di espandersi in telecamere, sistemi di allarme e illuminazione esterna.

Abbiamo parlato con Siminoff di recente e non era particolarmente soddisfatto del fatto che le grandi aziende della Silicon Valley prendessero ispirazione da abiti più piccoli: ""È imbarazzante per un'azienda che spende $ 800 milioni all'anno per copiarmi ed essere dietro di me tutto il tempo. Avere una delle più grandi aziende al mondo che copia direttamente i prodotti che hai è preoccupante, ma non credo che copiare sia il modo per costruire qualcosa di eccezionale".

Segui Jamie su Twitter.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Nina Bhatia – Alveare

A Hive, parte della divisione Connected Homes di Centrica/British Gas, l'amministratore delegato Nina Bhatia dirige lo spettacolo. Hive è nota soprattutto per i suoi termostati intelligenti, ma si è già espansa in luci intelligenti, sensori e telecamere di sicurezza e Bhatia ha creato tutto questo da zero da quando le è stato consegnato il regno nel 2012: da allora il team è cresciuto da un gruppo di 15 a centinaia degli impiegati.

Quando abbiamo parlato con Bhatia nel periodo dell'annunciata espansione di Hive negli Stati Uniti, ha detto: "Abbiamo una visione per la famiglia Hive che si occuperà di tutte le parti della casa, ma le cose con cui stiamo iniziando sono i sensori delle porte, i sensori di pressione, monitoraggio e illuminazione."

Dai un'occhiata a Nina su Twitter.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Yves Béhar – Fuseproject

Essendo questa la casa intelligente, non è un errore che abbiamo incluso più di un designer industriale nell'elenco. Yves Béhar è il progettista del prodotto dietro il termostato Hive e la sua più recente telecamera di sicurezza per interni intelligente Hive View: entrambi esempi di dispositivi per la casa intelligente eleganti, personalizzabili e pratici.

Non è tutto: il fondatore di Fuseproject è anche il cervello dietro lo straordinario The Frame TV di Samsung, un elegante concetto di fascia alta che si fonde con la tua stanza con una modalità artistica e un sensore ambientale. Inoltre ha anche lavorato a progetti domestici più bizzarri e su scala ridotta, tra cui la culla intelligente Snoo.

Segui Yves su Twitter per altri suoi progetti.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Andrew Bosworth – Facebook

Andrew "Boz" Bosworth ha recentemente assunto la direzione del nuovo laboratorio hardware di Facebook Building 8 nell'estate 2017, quindi non abbiamo ancora visto nulla di concreto in termini di casa intelligente.

Bosworth è il capo dell'hardware di consumo di Facebook, che include Oculus e i suoi sforzi per le cuffie VR ed è un ingegnere / dirigente di Facebook da molto tempo – nel 2006 ha creato il feed delle notizie.

È uno da tenere d'occhio, tuttavia, poiché stiamo vedendo sempre più rapporti da fonti anonime secondo cui Facebook sta costruendo due altoparlanti con display intelligenti da 15 pollici, uno chiamato Portal, progettato per la chat vocale in casa. Se bisogna credere alle voci, il lancio è fissato per luglio.

Segui "Boz" su Twitter.


Un who's who del mondo della casa intelligente

Andy Rubin – Essenziale

Allo stesso modo, Andy Rubin, CEO di Essential ed ex capo di Android, deve ancora mostrare appieno le sue carte quando si tratta di casa intelligente.

La sua nuova impresa ha già lanciato il suo primo prodotto, lo smartphone Essential, ma conosciamo alcuni dettagli del piano di Rubin per un hub Essential Home che dia priorità ai controlli naturali e alla privacy, così come il sistema operativo Ambient (grande nome) su cui funzionerà. Dopo il suo successo nel mobile, siamo molto curiosi di vedere se Rubin può mantenere ciò che ha promesso.

Dai un seguito ad Andy su Twitter.

Ci siamo persi un giocatore di casa intelligente? Fateci sapere nei commenti.

Quale futuro per la casa intelligente?

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More