Ricevi le ultime recensioni e guide tecnologiche per la casa intelligente. Ti aiuteremo ad acquistare, connetterti e utilizzare Alexa (o Google Assistant) e alcuni dei marchi più noti di oggi per creare lo spazio abitativo perfetto con una suite completa di funzionalità intelligenti!

I migliori diffusori wireless e multiroom

36

È difficile da credere ora, ma c'è stato un tempo in cui la tua unica scelta realistica era Sonos se volevi un sistema audio multiroom wireless di alto livello. Fortunatamente, al giorno d'oggi quasi tutti gli altoparlanti wireless con Wi-Fi possono far parte di un sistema audio multi-room.

A meno che non sia particolarmente anziano o sia stato un acquisto online particolarmente conveniente, è quasi certo che il tuo altoparlante wireless sia compatibile con Amazon Alexa, Google Assistant, Apple AirPlay 2, DTS Play-Fi o uno degli altri sistemi di controllo basati su app o vocali. Una volta che ne hai più di uno, quindi, è piuttosto semplice configurare un sistema audio multi-room. Tuttavia, il "mescola e abbina" non sempre funziona. Il desiderio di avere un'estetica comune in tutta la casa, almeno per quanto riguarda i diffusori multi-room, è evidente. E se vuoi l'unità dell'apparenza, perché non dovresti volere anche l'unità del suono?

Ma la tua scelta di audio wireless e/o altoparlanti intelligenti ora è così ampia che potrebbe essere difficile capire esattamente quali sono i migliori per te. Tuttavia, è abbastanza semplice restringere le tue scelte: considera se l'altoparlante supporta il tuo servizio di streaming preferito, ad esempio, e pensa a cose come la connettività fisica aggiuntiva di cui potresti aver bisogno o se gli altoparlanti Bluetooth potrebbero essere un'opzione.

Se stai pagando per un servizio di streaming di alto livello con contenuti audio ad alta risoluzione, ti consigliamo di assicurarti che i tuoi sistemi supportino anche quei file full-fat.

E mentre ci sei, assicurati che il tuo assistente vocale preferito sia supportato (se ti piace controllare il tuo sistema usando la tua voce, ovviamente). E, cosa più importante di tutte, leggi questa guida all'acquisto delle gamme di altoparlanti multi-room con il miglior suono e il miglior rapporto qualità-prezzo in circolazione, prima di prendere decisioni importanti.

I migliori altoparlanti wireless multi-room a colpo d'occhio

Prima di entrare nei grandi dettagli, ecco una rapida panoramica dei migliori marchi di audio wireless che dovresti prendere in considerazione:

  • Sono
  • Bower e Wilkins
  • Mela
  • Suono blu
  • Ruark
  • Professionista dell'audio
  • Maresciallo
  • Naim

Ovviamente puoi anche creare una configurazione di altoparlanti wireless multi-room utilizzando la gamma di altoparlanti intelligenti Echo di Amazon, nonché configurare un sistema multi-room con Google Home e l'Assistente.

Ad ogni modo, avanti con l'evento principale… ecco le nostre migliori scelte dei migliori sistemi di altoparlanti wireless disponibili ora.


Sono

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | Da $ 149

C'è l'ubiquità e poi c'è Sonos. L'azienda è entrata al piano terra dell'audio multi-room e ha ampliato la sua gamma nel tempo per garantire che ci sia un altoparlante Sonos per ogni evenienza, e questo include anche l'audio dell'home cinema.

Un'astuta collaborazione con IKEA ha portato la proprietà di Sonos a un prezzo ancora più competitivo e la sua gamma complessiva di prodotti ha qualcosa per tutti.

Da Sonos One dotato di Alexa o Google Assistant e Sonos Move portatile alimentato a batteria, passando per Play:5 e SL senza microfono, fino a Playbar, Playbase e Beam incentrati su TV e cinema, ogni ragionevole requisito è soddisfatto. C'è anche Sonos Amp e Sonos Port per l'integrazione in sistemi hi-fi più tradizionali e seri.

La configurazione è davvero semplice: un'altra ragione per cui Sonos è così popolare. L'app, che è stabile e logica, ti aiuta attraverso pochi brevi passaggi per far funzionare il tuo primo diffusore Sonos, dopodiché è semplicissimo portare la musica in tutta la casa (o, almeno, in tutte le stanze che vuoi avere altoparlanti Sonos). Puoi persino configurare un paio di altoparlanti Sonos come una vera coppia stereo.

A differenza di alcuni concorrenti, non è possibile gestire file audio al di sopra dello standard CD a 16 bit/44,1 kHz e il sistema Sonos non accoglie gli altoparlanti di terze parti come altri, anche se la recente (quasi) aggiunta di Apple AIrPlay 2 rende Sonos un po' più agnostico rispetto a prima.

Solo Sonos Move ha il Bluetooth e non troverai una presa USB da nessuna parte nel raggio d'azione. Quello che troverai, tuttavia, è una combinazione micidiale di facilità d'uso, funzionalità multi-room solida come una roccia e suono molto decente. Sonos utilizza una rete mesh su cui comunicano tutti gli altoparlanti della tua casa: ci sarà, in effetti, un altoparlante principale più vicino al tuo router, che parla con l'altoparlante più vicino, che a sua volta parla con l'altoparlante più vicino… e così via.

Quindi, finché il tuo altoparlante Sonos è alla portata di un altro altoparlante Sonos, connettersi (e restare) online è semplice e non è necessario che tutti gli altoparlanti si trovino nelle vicinanze del tuo router. Il supporto per tutti i servizi di streaming di alto profilo è disponibile luogo e l'app Sonos può anche incorporare radio Internet, fornitori di podcast, audiolibri, lo chiami.

Non esiste un sistema rivale con una selezione più completa di fornitori di contenuti. Puoi persino accedere a qualsiasi audio memorizzato sulla tua rete domestica. E Sonos ha fatto di tutto per offrire la sua funzione Trueplay.

Questo fondamentalmente misura la posizione del tuo oratore nel suo ambiente e modifica l'uscita audio di conseguenza. Il portatile Sonos Move può alterare le sue caratteristiche di riproduzione ogni volta che lo metti in un nuovo posto.

In termini di qualità audio, la gamma Sonos è stata perfezionata e migliorata nel tempo e ogni nuovo altoparlante tende a suonare un po' più pieno e completo rispetto al modello precedente. Non è certamente l'ultima parola in termini di qualità sonora, ma ha comunque molto da consigliare: tutti, tranne i diffusori Sonos meno costosi, hanno un peso decente, una chiarezza impressionante e un recupero dei dettagli più che sufficiente per rendere la tua musica vivace e divertente. Che, dopotutto, è proprio di questo che si tratta.


Mela

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: apple.com | Da $ 99

Sei già un grande fan di Apple? Completamente iOS aggiornato? In tal caso, puoi entrare in uno dei sistemi multi-room più facili da usare e da ascoltare senza spendere una fortuna, soprattutto da quando l' HomePod Mini da meno di $ 100 è entrato in funzione. Ma se non hai già almeno un piede nell'ecosistema Apple, questi non sono gli altoparlanti per te.

Configurarne due come coppia stereo (per un corretto e autentico stereo sinistro e destro) è semplice, ma configurare un sistema multi-room è ancora più semplice. Il tuo Mac o dispositivo iOS mostrerà tutti i tuoi HomePod nell'elenco "Altoparlanti AirPlay" e potrai nominarli da lì.

Finché mantieni le tue istruzioni ragionevolmente semplici, Siri risponderà felicemente alle chiamate di "Ehi Siri – suona Miles Davis in salotto" o "Ehi Siri – suona un Four Tet in cucina e in ufficio". Musica diversa, a diverse Sono disponibili anche volumi, in stanze diverse, contemporaneamente: “Ehi Siri – suona Brian Eno in camera da letto al 40% e Kanye West in cucina al 60%" non dovrebbe essere un problema Metodi di controllo più tradizionali tutti gli aspetti della riproduzione sono anche nell'app Apple Music.

Ma come diciamo, devi essere all-in con Apple. L'azienda non si comporta oltre a comportarsi come se non esistessero altri marchi di elettronica, e sicuramente vorrebbe che tu dimenticassi qualsiasi servizio di streaming tranne Apple Music, anche se Apple sta aprendo un po' il negozio chiuso e Spotify potrebbe anche arrivare come opzione, presto .

Ovviamente Spotify, Tidal, la radio Internet TuneIn e tutto il resto della musica del mondo sono disponibili su HomePod, ma solo tirando fuori lo smartphone per iniziare. Non c'è alcuna possibilità che "Hey Siri – svegliami alle 8:30 con la radio FIP" o "Hey Siri – riproduci Ed Sheeran da Spotify" ti porti da nessuna parte.

L'utilizzo di Apple Music consente di accedere a sottigliezze come controlli di riproduzione avanzati, informazioni su brani e/o artisti, ulteriori consigli sull'ascolto, versioni alternative e così via, e in tempo reale. Usando qualsiasi altra cosa, sei fortunato se riesci ad andare oltre "Hey Siri – alza il volume".

Al prezzo, la qualità del suono dell'HomePod più grande è davvero impressionante. È innegabilmente un altoparlante a 360 gradi, in grado di distribuire la musica in modo uniforme e uniforme in ogni direzione. Apple ha spinto la barca fuori con le specifiche HomePod, al ritmo di sette tweeter che formano il raggio in configurazione circolare e un driver medio / basso a lunga gittata da 102 mm che spara verso l'alto.

E i risultati sono una gamma bassa incisiva e controllata, una gamma media dettagliata e aperta (che fa suonare al meglio ogni cantante) e un attacco ben giudicato nella parte superiore della gamma di frequenze. I pochi prodotti di altoparlanti di Apple sono stati notoriamente incostante, ma HomePod è il miglior sforzo dell'azienda a distanza.

Anche la Mini colpisce decisamente al di sopra del suo peso. Ho eseguito la maggior parte dei miei test di confronto con Sonos e, sebbene non possa eguagliare One quando si supera il 70% circa del volume, è più che una corrispondenza a livelli medi.

Questo non vuol dire che le cose diventino traballanti a livelli più alti; Non ho mai sentito l'HomePod Mini oscillare o distorcere nelle mie due settimane di test, ma un altoparlante di queste dimensioni può essere solo così forte.


Professionista dell'audio

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | Da $ 199

In generale, puoi fare affidamento sugli scandinavi per offrire un design accurato. Certo, nel caso degli specialisti svedesi Audio Pro ciò significa un'ampia gamma di altoparlanti wireless multi-room che per lo più assomigliano un po' a koala spaventati, ma dietro l'estetica giocosa, Audio Pro è tutto business.

In effetti, il più grande ostacolo alla configurazione di un sistema audio multi-room wireless Audio Pro potrebbe essere la dimensione della gamma e il numero di finiture disponibili.

Ma una volta che hai stabilito il tipo di altoparlante con la faccia di koala richiesto da ogni stanza, e una volta che hai scelto una finitura, e una volta che hai scartato sia l'anonimo diffusore A10 cilindrico che l'enorme diffusore Drumfire completamente fuori di testa, è non ci vorrà molto per far funzionare il tuo sistema.

Gli ingressi fisici vanno a RCA stereo e prese analogiche da 3,5 mm ed Ethernet per un'assoluta stabilità di rete. In modalità wireless, stai guardando Bluetooth, Apple AIrPlay, Spotify Connect e (ovviamente) Wi-Fi.

C'è un'app su misura per aiutare con la configurazione multi-room, ma, sebbene sia una proposta "drag'n'drop" abbastanza logica, è piuttosto più buggata della maggior parte delle app alternative in questo elenco. Non è sufficiente per rendere l'esperienza Audio Pro un non-starter, ma non fa nulla per renderla più piacevole.

Fortunatamente, anche con i balbettii e i ritardi dell'app, non ci vuole molto tempo per configurare il sistema di tutta la casa. E da lì, puoi lasciarti alle spalle i tuoi problemi basati sull'app e concentrarti invece sul notevole equilibrio e fedeltà della presentazione Audio Pro. Questi non sono altoparlanti costosi secondo gli standard prevalenti: anche l'enorme Drumfire, a $ 699, è più conveniente di Naim alternativa più economica.

Eppure hanno una qualità assertiva e sicura nel loro suono che in qualche modo li fa sembrare molto più costosi di quanto non siano in realtà.

In definitiva, è tutta una questione di equilibrio e la gamma Audio Pro è molto ben valutata sotto questo aspetto. Nessuna parte della gamma di frequenze sporge, nessuna parte è sottovalutata – invece, gli Audio Pro offrono prestazioni a gamma completa, ricche di dettagli e sottigliezza, e con la spinta e il dinamismo per dare vita alla tua musica. Basta stringere i denti durante la configurazione iniziale del sistema multi-room, perché in seguito ci sono pochissimi svantaggi nell'utilizzo di Audio Pro.


Suono blu

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | Da $ 299,99

Ognuno ha le proprie priorità quando si tratta di scegliere un kit audio o per l'home entertainment. Rapporto qualità-prezzo, facilità d'uso, aspetto… sono tutti fattori importanti. Tuttavia, non sono importanti quanto la qualità del suono, o almeno non la pensiamo così.

Ed è qui che entra in gioco Bluesound. Sviluppata come azienda autonoma dai sostenitori dell'hi-fi della società audio britannica di lunga data NAD, in meno di un decennio Bluesound è diventata una delle aziende audio multi-room più avvincenti in circolazione.

Una vasta gamma, che copre sia l'home cinema che la musica multi-room, e un impegno senza compromessi per la qualità audio ad alta risoluzione, ha reso Bluesound un autentico contendente.

Certamente la gamma ha qualcosa per tutti. A partire dall'altoparlante wireless Pulse Flex 2i, il più grande Pulse Mini 2i e ancora più grande Pulse 2i, c'è un altoparlante per ogni occasione. Poi c'è la Pulse Soundbar 2i per l'audio home cinema wireless ad alta risoluzione, oltre a una gamma di streamer musicali, streamer/amplificatori e dispositivi streamer/amplificatori/NAS. Da "semplice" a "elaborato", Bluesound copre le tue esigenze multi-room.

Bluesound è stato il primo sistema multi-room a supportare file audio ad alta risoluzione TIDAL Masters basati su MQA e copre anche Spotify, Napster, Deezer e Qobuz. Tutti gli altoparlanti Bluesound possono funzionare fino a 24 bit/192 kHz, con aptX Bluetooth integrato nel caso in cui desideri un servizio musicale non supportato (Primephonic, ad esempio).

Gli ingressi ottici digitali e analogici da 3,5 mm offrono ancora più flessibilità e sono disponibili anche prese USB per chiavette USB. Apple AirPlay 2 significa che il controllo Siri è disponibile e c'è anche l'integrazione con Amazon Alexa. Oppure puoi sempre utilizzare l'app di controllo Bluesound: sembra un po' più complicata di quanto non sia in realtà, quindi non lasciarti scoraggiare.

La configurazione prevede che ciascun diffusore crei la propria piccola rete Wi-Fi, che si connette tramite le impostazioni dello smartphone: tutto ciò che devi fare è inserire i tuoi dettagli Wi-Fi nell'app. È semplice come lo sono sempre queste cose, poiché non ci vorrà molto prima che ti goda un delizioso suono multi-room ad alta risoluzione.

E grazie, senza dubbio, in parte al forte patrimonio audio alle fondamenta di Bluesound, la qualità del suono disponibile qui non è da annusare. È dettagliato, espressivo e raffinato, con una musicalità brillantemente naturale e convincente su tutta la linea.

Questo è ben lungi dall'essere il tipo di riproduzione che ci si potrebbe aspettare se si considera il prezzo e la comodità wireless di questi diffusori: la combinazione di punch e precisione rende ogni canzone un evento. Non importa se ti piace ascoltare musica classica ad alta risoluzione o potente musica pop tramite un flusso Spotify standard da palude, la gamma Bluesound è pronta a lanciarti come un razzo.


Bower & Wilkins

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: bowerswilkins.com | Da $ 299,99

Si scopre che Bowers & Wilkins stava solo mantenendo la polvere asciutta. Per un'azienda che è stata una delle prime a sviluppare l'idea di un altoparlante wireless "premium", un sistema multiroom wireless B&W si distingueva solo per la sua assenza.

I rivali hanno inghiottito quote di mercato. E poi Bowers & Wilkins ha lanciato la gamma Formation e il mondo dell'audio è tornato al suo asse.

Formation è una gamma ampia e ben ponderata di prodotti wireless compatibili con l'alta risoluzione. Inizia con il Formation Flex dall'aspetto ragionevolmente convenzionale; un paio dei quali possono essere facilmente trasformati in una coppia stereo. Poi c'è il Formation Wedge dall'aspetto per nulla convenzionale: il successore spirituale del defunto e compianto diffusore B&W Zeppelin, questo stravagante stand-alone da $ 899 è in grado di fornire un suono stereo da solo.

E la gamma audio è completata da Formation Duo: $ 3.999 di altoparlanti stereo wireless estremamente seri.

Anche i fan dell'home cinema possono entrare in azione: c'è Formation Bar (sì, questi nomi di modelli sono davvero piuttosto letterali) e Formation Bass (vai avanti, indovina). E a completare una gamma estremamente completa c'è Formation Audio, uno streamer wireless che può trasformare un normale sistema in una meraviglia wireless e consente anche a sorgenti analogiche (ad esempio un giradischi) di trasmettere in modalità wireless a un altoparlante Formation.

La configurazione avviene tramite un'app breve e pulita: i diffusori Formation stabiliscono la propria rete mesh su cui operare, anziché sedersi sulla rete Wi-Fi domestica. Ciò consente una stabilità molto maggiore e significa anche che Bowers & Wilkins può vantare una sincronizzazione fulminea di un microsecondo tra gli altoparlanti. Quindi, se vuoi che la musica ti segua in casa senza interruzioni, questo è il sistema che fa per te.

Intendiamoci, potrebbe anche essere il sistema che fa per voi se apprezzate molto la qualità del suono. La musica può essere consegnata alla Formazione tramite aptX HD Bluetooth, Spotify Connect o Apple AirPlay 2 – e anche l'intera gamma è Roon Ready, quindi è disponibile anche tutta la musica memorizzata sulla rete locale. E tutto con la qualità audio nativa a 24 bit/96 kHz dei B&W.

In ogni modo significativo, la gamma Formation si occupa con sicurezza della tua musica. Estensione di fascia bassa, precisione di fascia media e attacco di fascia alta sono tutti giudicati buoni. Il tempismo è buono, la messa a fuoco stereo (almeno nei prodotti stereo) è impressionante e la tonalità generale è neutra e naturale.

Si tratta di prodotti articolati e rivelatori che hanno esattamente il tipo di qualità sonore che ci si dovrebbe aspettare da Bowers & Wilkins. E tutto in un sistema multi-room semplice da usare.


Maresciallo

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | Da $ 199,99

Dai un'occhiata al resto degli oratori in questo riepilogo. Vedi quanto cercano di adattarsi al tuo arredamento e al tuo stile di vita più ampio? Beh, Marshall non ce l'ha. A meno che la tua casa non sia disegnata per assomigliare a un mosh-pit, la gamma Marshall di altoparlanti wireless multi-room sporgerà come un mastino in un barboncino.

È abbastanza giusto, però. Quel logo "Marshall" è iconico come qualsiasi marchio della musica popolare – e perché non vorresti degli amplificatori per chitarra in miniatura sparsi per casa tua?

La gamma multi-room Marshall è in continua crescita. C'è l'Acton, il più grande Stanmore e il semplicemente grande Woburn. I primi due sono disponibili anche come Acton II Voice e Stanmore II Voice: come implicano i nomi, sono entrambi compatibili con il controllo vocale di Amazon Alexa. Così come l'ultimo membro del gruppo, il diddy Uxbridge Voice.

L'app di controllo Marshall è abbastanza semplice (e abbastanza bella da vedere) e semplifica la creazione di un sistema multi-room. L'app incorpora Chromecast integrato, Spotify Connect, Apple AirPlay e Bluetooth, quindi un intero pianeta di musica dovrebbe essere disponibile con solo un pulsante o due.

E, se stai lottando per i contenuti, ci sono anche un paio di ingressi analogici (3,5 mm e RCA stereo) per collegare apparecchiature legacy.

Gran parte dell'attrattiva della gamma Marshall è l'estetica, ovviamente, e c'è più soddisfazione nell'azionare manualmente questi diffusori rispetto a qualsiasi altro qui (tranne la gamma Naim). I controlli rotativi sulla parte superiore dei cabinet sono tattili, pesanti e proprio quello che vuoi da un altoparlante che finge di far parte della linea di fondo in un concerto dei Motorhead.

E come probabilmente è appropriato, la gamma multi-room Marshall suona altrettanto inequivocabile come sembra. Rispetto alle (notevolmente più costose) alternative Bowers & Wilkins o Naim, è un po' schietto e privo di una vera e propria finezza, ma questo significa perdere un po' il punto. Il suono Marshall complessivo è grande e audace, con molto attacco e dinamismo: non tutti gli altoparlanti suonano come se stessero suonando ad alto volume anche quando la manopola del volume è tra "1" e "2", ma questa gamma Marshall suona come se fosse in overdrive ogni volta che lo accendi.

Naturalmente, questo non andrà bene per tutti. Ma coloro a cui piace essere entusiasti ed eccitati dalla propria musica adoreranno la gamma Marshall: aggiungi i look unici e avrai una gamma in grado di soddisfare tutti i livelli.


Ruark

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | www.ruarkaudio.com | Da £ 399

Guarda questa cosa. Guardarlo. È una cosa di una ricca bellezza impiallacciata in noce e, per di più, suona anche assolutamente brillante. È Ruark R5, un sistema musicale integrato che si trova nella fascia più alta della gamma multiroom dell'azienda con sede nel Regno Unito, che costa £ 999.

Se stai cercando un'affermazione ancora più grande da un sistema di altoparlanti da esposizione, allora l'R7 Radiogram (£ 2.300) potrebbe essere solo il biglietto. Qualunque modello tu scelga, avrai lo streaming musicale, un lettore CD, radio DAB+ e FM, Bluetooth aptX HD e numerose porte per collegarti ad altre fonti come un giradischi o una TV.

Questi diffusori di fascia alta svolgono tutti un ruolo nella piattaforma multi-room Ruark complessiva attraverso l'app Ruark Link dedicata, che è una delle meno goffe che abbiamo usato; anche se puoi anche controllare i procedimenti tramite Spotify Connect. Purtroppo non c'è il supporto AirPlay.

Gli utenti Android dovrebbero notare, tuttavia, che l'app Link non è attualmente disponibile su Google Play, ma esiste un'app di terze parti (Undock) che funziona bene.

In totale puoi sincronizzare un massimo di sei altoparlanti della famiglia connessa Ruark per l'audio multiroom. Oltre al duo di successo sopra elencato, ci sono anche le opzioni di diffusori da scaffale R2 (£ 419) e MRx (£ 399). Durante lo streaming di un CD, la larghezza di banda non è tanto un problema come si potrebbe immaginare poiché il sistema trasmette il CD con una qualità "radio" compressa agli altri altoparlanti.

Con l'R7, c'è anche un brillante supporto audiovisivo (£ 79) che consente alla tua TV e set-top box di adattarsi perfettamente all'estetica del design Ruark.

Lontano dalla gamma connessa sopra descritta, Ruark ha anche un sistema più entry level – l'MR1 – composto da un paio di altoparlanti Bluetooth.


Naim

I migliori diffusori wireless e multiroom

Acquista ora: Amazon | Da $ 899

Naim ha il doppio della quantità di altoparlanti wireless che Apple ha nella sua gamma – esatto, due interi. Ma ciò che il tuo esborso certamente significativo acquista sono i prodotti di un'azienda hi-fi di fascia alta affermata, persino venerabile, con un'esperienza più che sufficiente per farti saltare i calzini.

Se desideri prestazioni senza esclusione di colpi, mordi la pallottola finanziaria e raccogli i benefici sonori. Il partner junior è la gamma è il Mu-so Qb 2 da $ 899, il presidente del consiglio il Mu-so da $ 1.299. Ed entrambi i dispositivi sembrano e sentono il valore dei soldi.

Si siedono su una lastra di perspex illuminato, hanno griglie dall'atmosfera lussuosa (disponibili in un certo numero di finiture molto raffinate) e sono completate da una grande rotella di controllo illuminata, a scorrimento fluido e selvaggiamente tattile. È disponibile il controllo vocale "funziona con Alexa/Google Assistant", che richiede un altoparlante dotato di microfono sulla stessa rete, oppure è disponibile un'app di controllo abbastanza stabile. Tuttavia, nessuno dei due metodi può mettere un guanto su quella ruota.

Qb2 è abbastanza compatto da stare su uno scaffale o un piano di lavoro. Con una larghezza di quasi 63 cm, Mu-so ha bisogno di una superficie più ampia su cui appoggiarsi: attenzione, ha una presa HDMI ARC per dare una spinta al suono della tua TV, quindi forse appena sotto la tua televisione sarebbe la cosa migliore.

Entrambi i prodotti dispongono di connessioni ottiche digitali e analogiche da 3,5 mm, porte USB per la ricarica e la riproduzione di apparecchiature iOS, connettività Bluetooth aptX e Apple AIrPlay 2, Google Cast e Spotify Connect, UPnP, radio Internet… la parola "flessibile" può essere tranquillamente applicata qui .

È supportato ogni formato di file digitale immaginabile e il duo Mu-so è in grado di riprodurre in alta risoluzione a 24 bit/192 kHz. AirPlay può condividere senza problemi le tue impostazioni Wi-Fi tra il tuo telefono o tablet e gli altoparlanti.

E può farlo con ogni altoparlante aggiuntivo che inserisci nel sistema, quindi la creazione di una configurazione multi-room non richiede tempo. La musica può essere trasmessa in streaming direttamente dall'app di controllo Naim (sia per iOS che per Android) e c'è anche la possibilità di integrare alcuni dei tuoi servizi di streaming preferiti. Per gli standard dei comodissimi diffusori multi-room wireless, anche costosi, entrambi questi prodotti Naim suonano in modo superbo.

Anche se sei estraneo al marchio Naim, solo un rapido ascolto confermerà che hai a che fare con un'azienda hi-fi che sa esattamente cosa sta facendo. La performance è fluida e articolata, coinvolgente e divertente: è completamente convincente, dalle note basse basse e strutturate agli acuti luminosi e brillanti. Accendi alcuni dei tuoi brani preferiti in qualsiasi stanza e non avrai dubbi su dove sono finiti i tuoi soldi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More